Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player

Richiedi la nostra card
Ti verrà spedita con uno sconto del 25% sul primo sbiancamento dentale professionale.

Offerta Invisalign

Offerta Platinum Invisalign

preventivi online

preventivi online

pubblicazioni

Agenda della Salute

siti partner

sbiancamentodentale.biz
videodonto.it opera al fianco del dentista
Invisalign ortodonzia invisibile
esteticadelsorriso.eu

paradontologia

E' il settore dell'odontoiatria che si pone come obiettivo la cura del paradonto cioè dei tessuti di sostegno del dente

La malattia paradontale, un tempo definita piorrea, porta il soggetto che ne è affetto ad una perdita precoce e progressiva dei denti poichè i tessuti e l'osso alveolare vengono distrutti con retrazione gengivale e comparsa di denti più lunghi.

 Terapia laser

Laser trattamento del paradonto

La causa della paradontite è da ricercarsi nella presenza dei batteri che causano infiammazioni cronicizzando ulteriormente il problema quando si formano le tasche gengivali non raggiungibili dallo spazzolino.

I progressi in questo campo permettono comunque di combattere la malattia una volta insorta rimuovendo i batteri e riportando la salute non solo ai denti colpiti, ma a tutto il tessuto di sostegno.

 Il futuro del trattamento del paradonto è in un Chip

Chip a base ci clorexidina Gluconato 2,5 mg lento rilascio 100% biodegradabile

Chip a base di clorexidina Gluconato 2,5 mg lento rilascio 100% biodegradabile

  • applicazione semplice e rapida
  • eccellente profilo di efficacia

 Riduce, migliora, mantiene

PerioChip, l'evoluzione della terapia aggiuntiva delle tasche paradontali

PerioChip, l'evoluzione della terapia aggiuntiva delle tasche paradontali

  • nuova formula stabile a temperatura ambiente
  • approvato dalla FDA, è la specialità medicinale leader negli USA
Studi clinici confermano risultati terapeutici superiori rispetto al solo Scaling e Root Planning in termini di riduzione della profondità delle tasche, miglioramento della salute dell'osso alveolare e della gestione della terapia a lungo termine.

Progetto Diagnosi paradontale SIdP

Le malattie paradontali colpiscono oggi quasi i due terzi della popolazione e sono la causa principale di edentulismi parziali e totali in Italia.
E' fondamentale quindi diagnosticarle, prevenirle e curarle. Obiettivo del Progetto diagnosi paradontale, una campagna nazionale organizzata dalla Società Italiana di Paradontologia, è proprio quello di sensibilizzare tutti gli operatori dell'area Odontoiatrica all'uso di appropriate diagnostiche.

Sonde OMS
- La punta a pallina aumenta la sensibilità;
- OMS: quando la punta è posizionata nella tasca possono essere misurate le seguenti profondità: 4mm, 6mm, 9mm, 12mm
punte a pallina

 Parodontologia, la salute delle gengive

le parole chiave

  • Parodonto: è il sistema di tessuti che fissa i denti in bocca. E' costiuito dall'osso alveolare (che accoglie le radici), dal legamento (che le trattiene) e della gengiva (che protegge il complesso).
  • Parodontologo: è il medico che cura le gengive in una visione globale delle cure della bocca e della prevenzione delle malattie parodontali e dentali in genere.
  • Malattia paradontale: gengivite, "piorrea" ecc. sono aspetti diversi di un'unica malattia, subdola, a lenta evoluzione e mutilante, perchè causa la perdita di molti denti, anche sani.
  • Detartrasi: rimozione del tartaro, con strumenti ad ultrasuoni oppure manuali. Va eseguita con estrema cura in modo radicale e totale da un'igienista qualificata, altrimenti risulta del tutto inutile.
  • Ricostruzione protesica: le protesi fisse sono il mezzo ideale per sostituire i denti "caduti". Si fissano sui denti rimasti che devono avere un paradonto sano, e si chiamano ponti fissi (3 o più denti uniti) e corone (dente singolo); devono avere caratteristiche anatomiche ottimali per non danneggiare le gengive.
  • Impianto osteointegrato: vite in titanio inserita nell'osso di sostegno. Viene usato come radice artificiale quando mancano i denti naturali.

Diagnosi

Cause e fasi della malattia paradontale

Cause
- Igiene orale scarsa
(tartaro, placca batterica)
- Restauiri dentali sbagliati (bordi che schiacciano e irritano la gengiva)
Primi segni
- Gengive arrossate, gonfie, tumefatte, facilmente sanguinanti
- Colorito scuro, bluastro
- Dolore: spesso è assente e la malattia viene individuata molto tardi
Fase intermedia
- Formazione di "tasche" paradontali
- indebilimento dell'osso di sostegno dei denti
- pus attorno ai denti e delle gengive (piorrea)
Fase avanzata
- Mobilità di alcuni o molti elementi dentari
- Ascessi gengivali
- Caduta spontanea dei denti più compromessi
- Necessarie estrazioni

Terapia

I 4 principali momenti della cura

1° Preparazione iniziale
- L'igienista o il dentista deve rimuovere il tartaro bene, completamente e da tutti i denti
- Insegnare al paziente le corrette manovre igieniche, da eseguire tutti i giorni
2° Guarigione
- Estrazione dei denti irrecuperabili
- Protesi provvisorie anatomiche
- Cure chirurgiche dei difetti gengivali e ossei
- Impinati osteointegrati dove necessari
3° Ricostruzione
- Solo dopo la guarigione delle gengive: inserire le protesi definitive che devono essere anatomicamente corrette per non causare nuovi problemi (evitare le recidive)
4° Mantenimento
- Finite le cure è indispensabile eseguite controlli ogni 3-4-6 mesi, Sempre!!!
- Quasi sempre è utile rimuovere il tartaro, per mantenere condizioni igieniche ideali

Prevenzione

Cosa fare per evitare malattia e ricadute

Paziente
- Lavare bene i denti dopo tutti i pasti, con attenzione e insistenza, senza violenza!
Seguire un programma di prevenzione dentale continua da un paradontologo di fiducia
Donne in gravidanza:
- Gengivite gravidica: gengive gonfie, che sanguinano facilmente. In questo periodo trascurare l'igiene dentale può causare gravi distruzioni cariose e perdita dei denti. Se l'igiene dentale è perfetta, non succederà nulla.
Dentista
- Richiamare tutti i pazienti ogni 3-4-6 mesi per controlli (radiografie ogni 3 anni)
- Eseguire solamente restauri dentali che non danneggiano le gengive: in caso contrario vengono introdotte cause di malattia, spesso più gravi di quelle naturali.
- Affidare i pazienti alle cure di un assistente qualificata (igienista diplomata) per le detrartrasi periodiche, e per l'indispensabile insegnamento dei metodi più corretti per ottimizzare l'igiene dentale quotidiana!!
E' utile sapere
- Una bocca con malattia paradontale, anche grave, può essere curata efficaciemente e in modo duraturo
- Solo se le gengive sono sane possiamo essere certi della salute e della durata dei nostri denti, siano essi naturali che artificiali
- Gengive sane, rosee, ben contornate sono fondamentali per la bellezza della bocca

Pulitura radici e biforcazioni per bloccare il ritiro dell'osso

tecnica SONICFlex

sonicflex

SonicFlex
Rootplanner con la punta a bocciolo più grande sono ottimali per la rifinitura delle superfici piane.

sonicflex

SonicFlex
Rootplanner durante la levigatura di una forcazione.

soniflex

SonicFlex
Rootplanner a forma di contrangolo permettono una più facile levigatura delle zone a livello delle forcazioni.

Terapia paradontale minimamente invasiva

soniflex

Inizio terapia con trattamento non chirurgico

soniflex

Terapia

soniflex

Fasi della terapia paradontale
 

soniflex

Fasi della terapia paradontale
Una volta a contatto con la superficie da trattare, indipendentemente dall'inclinazione della punta rispetto al dente si genera un movimento battente.

soniflex

Tecnica di lavoro e procedura sistematica

soniflex

Tecnica di lavoro e procedura sistematica

soniflex

Sistema di esecuzione del lavoro

Scaling sottogengivale

sonicflex

Scaling
Referto iniziale dente 21 su paziente affetto da paradontopatia cronica generalizzata in fase avanzata (profondità di sondaggio della tasca paradontale 5 mm, sanguinamento e suppurazione ).

soniflex

Radiografia
L'esame radiologico iniziale rivela la presenza di ampie erosioni ossee orizzontali e chiari depositi di tartaro sottogengivale.

sonicflex

Terapia
Con movimenti continui e a sovrapposizione viene accuratamente trattata l'intera area sottogengivale. Ai fini della visuale, senza compromettere il raffreddamento, l'apertura di aspirazione viene spostata dalla punta fino a ca. 1-1.5 cm.

profilassi e parodontologia

sonicflex
  • Ampia gamma di inserti per un'efficace ablazione del tartaro
  • pulizia delle tasche di minima profondità
sonicflex
  • inserti diversi per una delicata ed efficace eliminazione della placca batterica delle tasche paradontali fino ad una profondità di 9mm.
sonicflex
  • trattamento facilitato a livello delle furcazioni
sonicflex
  • grande scelta di spazzolini
  • per una pulizia delicata e per lucidatura